CHIODO FISSO

Le fisse

Ognuno di noi ha (almeno) una fissa. Dai. Non possiamo non ammetterlo. Io ne ho (giusto giusto) un paio: rifare il letto è una di queste per esempio, non esco di casa se il letto non è rifatto, e pure bene. E poi le mani. Per una donna, lo smalto dev’essere sempre impeccabile (ah, e mai un colore diverso su mani e piedi!). Devono essere ben curate, sempre. Anche dopo un trasloco, aver pulito la casa per ore o aver fatto un’arrampicata su una parete verticale a mani nude (il che, capita a tutti e tutti i giorni immagino…).

Vi elenco alcune fisse parecchio strane che ho sentito ultimamente. Come avrete capito, io sfotto-sfotto ma sono la prima che ogni tanto dovrebbe farsi vedere da uno bravo… 😉 :

  • Non riuscire ad abbinare l’oro giallo con l’argento. Quindi, se hanno una zip argento sulla giacca, tolgono la fede nuziale perché è oro giallo! (Ok?!?!)
  • Pulire il pulito. Quelli che continuano a ripassare il piano della cucina anche dopo averci passato, nell’ordine: lo Chanteclair al profumo di sapone di marsiglia, il Cif al profumo di limone, il Lisoform al profumo di fiori di montagna. (E ora, minimo minimo, mi aspetto che lo ripassi pure con un cotton fioc immerso nell’acido muriatico)
  • Il colore del cibo: chi non mangia nessun genere di cibo che abbia un determinato colore. “Ho scoperto che a me non piace nessun cibo che sia verde”. (Noi il manicomio l’abbiamo in un paese che si chiama Mendrisio, non so voi. Ad ogni modo, suggerirei qualche indirizzo…)
  • Buttare via il latte dopo 1 giorno che è aperto perché “È sicuramente scaduto!”. (Vorrei rassicurarvi garantendovi che il latte non è una bomba. Non esploderà se lo lasciate in frigo – e se lo bevete, sentite cosa vi dico! – pure per 4 di giorni…)
  • L’abbinamento maniacale dei colori. Quelli che non escono di casa se il calzino non è abbinato al profilo dell’interno giacca o al cinturino dell’orologio. (Se non avete un appuntamento con un fashion editor non se ne accorgerà nessuno. Ma proprio nessuno. Lo sapete, vero?)
  • La cura delle sopracciglia. Una mania, soprattutto quest’anno che sono tornate di moda quelle folte e curate in ogni minimo dettaglio. (Ho amiche che puntano la sveglia un quarto d’ora prima perché “piuttosto esco in pigiama ma con le sopracciglia a posto”. Un po’ too much. No? 😉 )
  • L’ordine nell’armadio. Chi ordina le magliette per colore, le calze per tipologia, i pullover per tessuto e le scarpe a seconda dell’altezza del tacco. (Ehm…giuro, non sono così, anche se AMO, AMO, AMO l’ordine negli armadi 😉 )
  • Collezionare. Quelli che non hanno una sola collezione di qualcosa che li appassiona (il che, andrebbe benissimo) ma collezionano tutto. Dalle riproduzioni delle navi dell’800 ai regali degli ovetti Kinder, alle figurine delle fate dei fiori. (Un bel falò di inizio anno può sistemare ogni cosa…)

Credo, con questa lista, di essermi guadagnata almeno un terzo posto nella classifica delle fisse un po’, diciamo, “particolari”. Ma, come sempre quando scrivo questo genere di post, voi mi tirate fuori delle perle inaspettate, che mi spingono pesantemente giù dal podio. Le aspetto 😉

4 Responses
  1. Vestirsi di 3 colori: 2 neutri e uno caratterizzante (il jeans è un colore neutro).
    Te gusta?

    Fede scrivi una roba sulle reazioni fisiologiche assurde! Tipo a me da piccola scappava sempre la pipì appena accendevo il videoregistratore :D; oppure mi venivano 3 colpi di tosse quando andavo a dormire da sola appena il mio ex si era trasferito! Non fa ridere? A me sì 😉

    1. Da noi il manicomio è a Mendrisio. Da te? 🙂 Ahahhah sei mitica, le tue stranezze potrebbero diventare un film.

  2. …asciugamani rigorosamente bianchi (che si sporcano al primo uso), mai gambe nude in città, nemmeno d’estate, tavola apparecchiata perfettamente anche se mangi uno snack, lavandini ripassati : nemmeno una goccia e udite udite, crema solare appena sveglie per non avere la sabbia appiccicata addosso👍😂 questo solo per cominciare…

    1. Per chi se lo stesso chiedendo…sì, è mia mamma. Da qualcuno qualche fissa devo pur averla presa! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *