Enjoy

Come vola il tempo…

Questa frase, insieme a “L’importante è la salute”, sono quelle cose che senti sempre dire dagli “adulti” e che mai e poi mai avresti pensato potessero veramente entrare nella tua testa o, addirittura, essere da te pronunciate.

E invece … invece devo ricredermi.

Mai come in questo periodo della mia vita penso continuamente “Il tempo vola!” Mi sembra ieri quando avevo 25 anni, ieri di aver cambiato lavoro e città, ieri che le mie nipoti fossero nate, ieri quando ho fatto quel viaggio o conosciuto quella persona.
E invece ieri un bel niente. Ieri-ieri e intanto il tempo vola. Ieri, nel frattempo, si è trasformato in 1 anno, 2, 3, 10. Di anni ne compirò 34 (anche se, vorrei ben bene precisare, me ne sento AL MASSIMO 28 😉 ), le mie nipoti parlano e scrivono e il più delle volte mi danno delle risposte che lasciano schiacciati al muro.

Il tempo vola, eccome. Forse dai 20 ai 30 anni questa sensazione la si prova meno, ma vi garantisco che prima o poi arriva. Il che non è negativo eh, intendiamoci. E’ solo una forte consapevolezza.

Ribadendo (ho recentemente scritto un post su questo tema…) che penso vada vissuta ogni giornata come fosse l’ultima (non nel senso di portar sfiga, semplicemente godendosela 😉 ) aggiungo un ulteriore pensiero: le esperienze, le cose, le persone, le vicende, vanno colte e sperimentate all’età in cui capitano e in cui è pertinente viverle. Mi spiego meglio: c’è un momento per tutto, un’età per tutto, e questa età va sfruttata al massimo. Perché poi quel momento passa e le cose cambiano, e ci sono situazioni e occasioni che magari non torneranno più. Oppure ricapiteranno, ma potrebbe succedere che non avremo più la voglia, lo spirito, o la motivazione per affrontarle.

Il tempo vola e le cose non capitano a caso. E nemmeno per caso abbiamo testa ed energie diverse ad ogni età. “Ogni cosa a suo tempo” diceva mia nonna, e non c’è niente di più vero. Il tempo, però, va colto al volo.

Mai avere rimpianti. Perché a volte l’occasione non torna, il tempo continua a camminare e noi entreremo in nuove fasi della vita…che sicuramente ci offriranno nuove opportunità, ma non sempre quelle che desideravamo.

Questo è quello che penso: che dobbiamo cercare di cogliere l’attimo, quando quell’attimo arriva. Perché prima o poi tutti ci ritroveremo a pensare “Eh però, non ci sono più le mezze stagioni!” oppure “Mi sembrava ieri quando…” e, se è vero che si vive una volta sola, dobbiamo vivere tutto il vivibile. Che vivere (e vivere tutto) è bellissimo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *