IMG_2560

34 anni, nel mio tempo

Nella vita mi è capitato di fare molte cose in anticipo rispetto ai miei coetanei e poi, ad un certo punto, mi sono ritrovata ad essere “l’ultima” a farne altre. Trovo che il concetto del testo che riporto sotto, quello di essere nel proprio tempo, oltre ad essere consolatorio, sia estremamente lucido. Spero che queste righe possano far bene a qualcuno di voi come l’hanno fatto a me, quando le ho lette qualche anno fa.
E quale migliore occasione per pubblicarle, se non il giorno del mio compleanno? 🙂

Qualcuno si è laureato a 22 anni e ha trovato lavoro a 27.
Qualcuno si è laureato a 27 anni e già aveva un lavoro.
C’è qualcuno che è ancora single ed ha un figlio, altri che da sposati hanno dovuto aspettare 10 anni per essere genitori.
Ci sono quelli che sono una coppia, ma amano altri, quelli che si amano e non sono niente e chi sta ancora cercando qualcuno da amare.
Tutto funziona secondo il nostro orologio, le persone possono vivere solo secondo il proprio ritmo.
Può sembrare che i tuoi amici siano più avanti di te o che siano più indietro, però loro si trovano nel loro momento e tu nel tuo.
Vivi con pazienza, sii forte e credi in te stesso.
Non sei in ritardo e non sei in anticipo.
Sei nel tuo tempo.

2 Responses
  1. wow… da pelle d’oca, illuminante. Un messaggio da far passare ai ragazzi ai bambini… c’è chi in apparenza sembra andare lento ma non per questo è meno talentuoso o altro… segue il suo ritmo semplicemente

    1. Bel concetto, vero? E per tutte le età! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *